Aste al ribasso – finalmente tutelati i consumatori.

A distanza di due anni dal mio precedente post sulle aste al ribasso in cui facevo notare che tale formula di gioco era ed è da equiparare al gioco d’azzardo e come esso deve essere regolamentato, finalmente la guardia di finanza “si sveglia” e mette i sigilli ai 6 maggiori siti (youbid, bidplaza, bidforfree, ed altri).

Nonostante i gestori di tali attività avessero sempre sostenuto che si trattava di un gioco di “abilità”, l’associazione dei consumatori si era già mossa richiedendo l’intervento dell’Antitrust senza però aver sortito alcun effetto.

Finalmente un pò di tutela e di chiarezza. Tali modalità di gioco SONO azzardo e vanno monitorate come ogni altra lotteria per permettere il massimo della tutela dei consumatori.

E non venite a dirmi che voi qualche volta avete vinto e quindi tutto sommato si trattava di siti onesti: al piccione qualche briciola di pane va data per poterlo acchiappare.

Peccato solo che l’intempestiva azione delle forze dell’ordine avrà sicuramente permesso ai proprietari dei succitati siti di mettere da parte nascondere un bel gruzzoletto che si ritroveranno una volta risolti i guai giudiziari. Come al solito.

Info su 

Appassionato di tecnologia e programmazione. Attualmente ritirato alla vita bucolica in Umbria

One Response to “Aste al ribasso – finalmente tutelati i consumatori.”
  1. nickycino 9 aprile 2010

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *