I AmSterdam

Torno da una vacanza di qualche giorno ad Amsterdam: città stupenda quanto la gente che vi abita.
Popolo incredibile che all’insegna del gezelling (letteralmente amicizia/convivialità) affronta la vita con una tolleranza impressionante.
Come saprete le droghe leggere sono "tollerate" se consumate in appositi locali, così facendo alimentano una discreta produzione propria di mariuana, una rete molto redditizia di CoffeeShop, un continuo afflusso di turismo (anche se non ci si và solo per le droghe) e soprattutto ha quasi completamente eliminato la tossicodipendenza portandola a percentuali dimezzate rispetto all’Italia. Chiamateli scemi…
Le prostitute esercitano nel famoso "quartiere a luci rosse" e sono sottoposte a controlli medici obbligatori nonché al regime fiscale di qualsiasi altro lavoratore autonomo (pare che facciano anche le ricevute). Insomma la prostituzione è presente come in ogni altra realtà solo che non è sfruttata dalla criminalità, è un introito per le casse dello stato ed è sicura (grazie appunto ai controlli medici). Secondo voi fanno male?
Anche il tanto attuale problema delle coppie di fatto è stato da tempo sorpassato consentendo a chiunque di sposarsi (civilmente). Punto.
Eppoi i tulipani, i mulini, i grandi pittori e tante altre cose da visitare. Andateci!

Amsterdam Amsterdam

Info su 

Appassionato di tecnologia e programmazione. Attualmente ritirato alla vita bucolica in Umbria

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *