Querela a CiniDiSicilia – Aggiornamento sulla situazione

Ho avuto modo di parlare con CinOp che mi ha aggiornato sulla vicenda che prosegue nel suo percorso (soprattutto giudiziario) con sviluppi per niente positivi.

Dopo i primi incontri con l’avvocato è emerso infatti che, seppur non si presentino gli estremi di diffamazione “vera e propria”, il CinOp potrebbe essere comunque considerato colpevole di aver contribuito alla divulgazione della calunnia.

Insomma la questione verte sempre sullo stesso punto: Ma io, blogger amatoriale, ricopio una notizia da una fonte autorevole, posso essere ritenuto colpevole di una mancanza altrui?

Comunque vada, la parcella dell’avvocato è già arrivata a 2.500€ a cui potrebbero aggiungersi 1000€ di ammenda per evitare l’arresto, oltre ovviamente il risarcimento al querelante. Un totale pesantissimo per una persona come CinOp che “campa” con uno stipendio medio.

Continuo a sperare che la cosa si possa risolvere a favore del nostro amico, consapevole che non aveva nulla contro il querelante. Staremo a vedere, ma intanto continuate a diffondere la notizia che il “copia e incolla” non vi tutela affatto.

Quando sarà finita questa brutta vicenda (ma forse anche prima) sarà il caso di cominciare a pensare di farsi sentire dal “legislatore” per evitare che ad equivoci del genere possa essere data almeno la possibilità di smentita.

Info su 

Appassionato di tecnologia e programmazione. Attualmente ritirato alla vita bucolica in Umbria

9 Responses to “Querela a CiniDiSicilia – Aggiornamento sulla situazione”
  1. mago28 7 marzo 2008
  2. Forese 27 marzo 2008
  3. eStrix 10 aprile 2008
  4. eStrix 10 aprile 2008
  5. mago28 30 aprile 2008
  6. Nickycalo 23 novembre 2010
    • SimoneRodriguez 23 novembre 2010
  7. nickycalo 21 dicembre 2010

Rispondi a Nickycalo Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *